MATITA

Matita è un concerto da guardare, colorare, disegnare.

Un ensemble di disegnatori ritmici attorno a un tavolo microfonato, che amplifica il suono di matite, penne, pennarelli. Un pianoforte li accompagna, li guida, li insegue in un dialogo musicale.
L’atto di disegnare si trasforma in un'azione visiva e sonora, che dà forma alla musica, e viene proiettata sul palco.
Il ritmo rimane sulla carta come una partitura a posteriori, come una traccia atemporale. Un gioco di rimandi tra pianoforte e matite che dà vita a un’elettronica organica, interamente eseguita dal vivo. I concerti spesso prevedono l’intervento del pubblico che può a sua volta partecipare disegnando insieme agli artisti, in sessioni di improvvisazione aperte.

Nato da un’idea di Fabio Bonelli e dalla sensibilità musicale di Antonello Raggi, Matita si struttura come collettivo artistico a partire dal 2009. Da allora ha partecipato a numerose rassegne e festival quali Audiovisiva (Milano), Soulfood (Roma), Festival della Letteratura (Mantova), Ipercorpo (Forlì), RomaEuropa Festival (Roma), RivoliMusica (Rivoli, TO), Milano Piano City (Milano).

Nel 2016 Matita è in residenza presso AGON, storico centro di ricerca e sperimentale musicale di Milano.
Nel 2017 ha collaborato con il Balletto Teatro di Torino per lo spettacolo ‘Perfect Broken’ della coreografa americana Renata Sheppard.


Utilizzando il portale accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.